';
side-area-logo

Medicina Estetica

La medicina estetica è una branca medica che si occupa di migliorare la qualità della vita di chi vive a disagio per un inestetismo non accettato

Trattamenti laser

Foto ringiovanimento e medicina rigenerativa

Per questa operazione è previsto l’impiego del Laser Fraxel Erbium, che come per le cicatrici, penetra negli stati superficiali della pelle surriscaldandoli fino a portarli ad evaporazione “costringendoli” così a rigenerarsi e a riempire i piccoli vuoti creati dalla ruga, rendendo l’aspetto più giovane e curato.

Meccanismo di funzionamento del Laser Fraxel Herbium

— • —

 

1 — Sezione della superficie della pelle.

2 — Il laser viene sparato sulla pelle

3 — La pelle si rigenera dopo il passaggio del laser.

4 — Le depressioni della pelle sono notevolmente diminuite.

Il laser Fraxel, nell’ambito dei laser frazionati, è riconosciuto come lo strumento più evoluto e l’unico ad avere la certificazione FDA anche per il trattamento del melasma. La tecnologia di una doppia fibra laser in un unico sistema consente di eseguire il più efficace trattamento di ringiovanimento cutaneo e d’eliminazione di inestetismi della pelle.

I tessuti stimolati si attivano per riparare naturalmente lesioni pigmentate, come macchie senili, solari o melasma, oltre a rughe e cicatrici da acne.

Anche per la rimozione delle macchie della pelle è indicato il Laser Fraxel che come per il ringiovanimento cutaneo stimola gli strati cutanei che vengono attivati a riparare naturalmente lesioni pigmentate, in questo caso macchie senili, solari o melasma.

Anche per le cicatrici viene impiegato il laser Herbium Fraxel.
Il laser penetrando superficialmente nei tessuti, rilascia attraverso l’energia del raggio luminoso, calore nello strato superficiale della pelle, vaporizzandolo con precisione per uno spessore di pochi millesimi di millimetro. Quest’assenza di invasività non è paragonabile a nessuna altra pratica chirurgica ottenendo così la rimozione dei tessuti indesiderati ed uno stimolo alla produzione di nuove cellule. È in virtu di questo processo rigenerativo che le cicatrici vengono levigate fino a raggiungere la naturale superficie liscia della pelle.

Per il trattamento delle verruche viene impiegato il laser Yag. Questo laser emette una luce fortemente assorbita dall’acqua.
La pelle, contenendo il 75-80% d’acqua, assorbe per la quasi la sua totalità il raggio laser, che penetrando lievemente nei suoi strati, provoca la vaporizzazione di quelli più superficiali con l’effetto di distruggere istantaneamente la verruca con la massima precisione.

Trattamenti

Trattamenti estetici ambulatoriali

Con il termine “filler” si identifica una serie di prodotti con origini e caratteristiche differenti tra loro ma con un’importante analogia: si tratta di sostanze ideali per attenuare rughe, depressioni, rimodellare i contorni del viso, restituire forma e volume alle labbra, correggere inestetismi dovuti al passaggio di acne, cancellare cicatrici, aumentare il volume degli zigomi, ed altro ancora.

Esiste un’ampia gamma di prodotti riempitivi, in grado di dare risultati in lassi di tempo compresi tra i 3/4 mesi a oltre un anno; ciò dipende dalla loro composizione, studiata per permetterne il riassorbimento “programmato”.

Meccanismo di funzionamento dei Fillers

— • —

 

1 — Sezione della superficie della pelle.

2 — Viene iniettata sotto pelle una piccola quantità di acido ialuronico.

3 — La ruga viene eliminata.

Il BOTOX è tossina botulinica purificata di tipo A che viene iniettata nei muscoli provocandone un blocco colinergico, ovvero il blocco della produzione di acetilcolina, la sostanza che trasmette l’impulso nervoso ai muscoli.
Iniettata quindi, nei muscoli mimici del viso provoca una riduzione dell’attività contrattile attenuando così le rughe d’espressione, generate dalla contrazione dei muscoli in questione.

I peelings sono dei trattamenti ambulatoriali dalla minima invasività con cui attraverso l’uso di acido (cogico, ferulico, mandelico, TCA) con concentrazione variabile e personalizzata per il paziente si può esfoliare la pelle al fine di ridurre i segni dell’acne, migliorarne la luminosità, diminuire l’estensione di eventuali macchie.

Nei giorni successivi al trattamento può residuare un lieve eritema.

I cosiddetti fili di “sospensione” o “trazione” sono dei filamenti riassorbibili, muniti di piccoli coni o di altri sistemi di “ancoraggio”, i quali una volta posizionati su di un’area, perlopiù del volto, si agganciano al tessuto. Esercitando una lieve trazione, il medico ha la possibilità di sollevare tale area che nel corso degli anni è andata incontro ad un cedimento, ottenendo così un effetto “liftante”. Generalmente è sufficiente inserire uno o due filamenti per ciascun lato del volto o parte del corpo interessata per raggiungere il risultato richiesto.

Per approfondire l’argomento qui potete trovare l’articolo scritto dal dottor Jacopo Pattarino sul sito tuame.it.

I fili di “sospensione” o “trazione” sono dei filamenti riassorbibili, muniti di piccoli coni o di sistemi di “ancoraggio” analoghi, i quali una volta posizionati su di un’area, perlopiù del volto, vengono agganciati al tessuto. Esercitando una lieve trazione da parte del medico, si ottiene possibilità di sollevare tale area che nel corso degli anni è andata incontro ad un cedimento, ottenendo così un effetto “liftante”. Generalmente è più che sufficiente inserire uno o due filamenti per ciascun lato del viso o parte del corpo interessata per raggiungere il risultato desiderato. Tale procedura necessita di una piccola infiltrazione locale di anestetico, il risultato dell’intervento è immediato ed il paziente può subito riprendere le sue normali attività lavorative. Durante il post-trattamento possono presentarsi dei piccoli lividi che svaniscono nel giro di pochi giorni. Il risultato permane per un arco di tempo di circa otto/nove mesi. Tuttavia tale metodica non costituisce un’alternativa al “lifting” o al “mini-lifting” chirurgico, poiché il sollevamento che si ottiene è decisamente più limitato. Rimane però un ottimo strumento per i pazienti più giovani che necessitano di trattamenti meno invasivi o per coloro che si accontentano di un risultato più blando non volendo ricorrere alla chirurgia.

Attualmente, in linea con chirurghi plastici che operano in U.S.A ed in Brasile, viene sviluppata una moderna tecnica infiltrativa definita “mesobotox” che consiste nell’uso del farmaco, in concentrazione molto più diluita, infiltrato non direttamente nel muscolo da trattare, causa delle cosiddette “rughe di espressione”, ma nel mesoderma cioè in quello strato intermedio della pelle subito sopra i muscoli.

Con il “mesobotox” si ottiene, anche in giovani pazienti, una gradevole e diffusa distensione delle micro-rugosità superficiali, dando alla pelle maggiore vitalità e luminosità così da ottenere una trama più omogenea. Questo effetto è tale che alcuni specialisti iniziano a parlare di mesolitfing. Per quel che riguarda l’Italia invece, l’utilizzo di questa nuova metodologia è prevista solamente nel terzo superiore del volto, ovvero su tutta la fronte e sul contorno oculare, come avviene già per la tecnica tradizionale.

  • Laser frax
    Una pelle più liscia, fresca e dall’aspetto più giovane

    Il laser Frax stimola la rigenerazione del collagene profondo e dell’elastina dei tessuti, mentre circa il 20% della superficie della tua pelle si rigenera con ogni terapia. Il laser Frax rimodella il collagene senza danneggiare la superficie della pelle, rendendola più liscia, più fresca e dall’aspetto più giovane con tempi di recupero da minimi a nulli. Il laser Frax produce tutti i miglioramenti associati alle procedure laser ablative ma senza nessuna interferenza significativa con le attività quotidiane.

  • Laser herbium
    Meno effetti collaterali

    Laser emette una luce grandemente assorbita dall’acqua. La pelle contiene circa il 75-80 % d’acqua perciò questo tessuto assorbe per la quasi totalità il raggio laser che provoca la vaporizzazione degli strati più superficiali dell’epidermide. E’ un laser molto più delicato del CO2 e comporta un periodo postoperatorio più rapido. A guarigione ultimata l’aspetto della pelle è decisamente modificato: cute nuova, fresca, rosata, delicata e vellutata; le rughe molto attenuate,spesso scomparse, la tessitura della pelle è morbida e la consistenza decisamente aumentata.